>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsCercamostra di piùMenuTwitterUtenteWhatsAppClose
  • Accedi
News

"Mi hanno sparato per il motorino" | VIDEO

Parla Antonio Malinconico, vittima di una baby gang: "Godetevi la vita e non fate queste stronzate"

Sono finiti tutti in galera i ragazzi che stavano per uccidere Antonio Malinconico. Era la notte del 23 dicembre di due anni fa quando Malinconico era sul motorino con la sua fidanzata in una strada periferica di Torre del Greco. Sei ragazzi prima lo hanno inseguito e poi gli hanno sparato. Il ragazzo non ha ancora finito le cure. I medici hanno dovuto asportargli la milza e intervenire per la ricostruzione di alcune parti vitali, come l'intestino. "Oggi devo prendere la protezione per il pancreas, che mi è stato cucito" ci racconta Malinconico. "Se i valori del sangue saranno positivi, potrò smettere. Altrimenti, dovrò prendere queste medicine per tutta la vita". Antonio ha avuto paura: "Soprattutto quando sono uscito dall'ospedale, non volevo più uscire di casa da solo. Poi la paura passa". Ora prova "rammarico", per la vita che aveva e che a 21 anni non può più vivere. "Mangiavo normale, andavo in palestra, correvo. Ora non posso fare sforzi fisici".

Oggi sono tutti in galera i ragazzi che hanno sparato ad Antonio Malinconico, l'ultimo arresto è avvenuto pochi giorni fa. Tre dei sei ragazzi erano minorenni. "Le pene per i minorenni dovrebbero essere le stesse dei maggiorenni", dice la vittima. Anche se si parla di bambini? Gli chiediamo. "Il problema è che molti di loro pensano: 'Quando esco lo faccio un'altra volta'. E i più piccoli vedono che i loro coetanei non hanno avuto conseguenze penali ai crimini commessi, e quindi potrebbero essere portati a emularli, sapendo di restare impuniti". Infine si rivolge ai giovani criminali con un appello: "Godetevi la vita e non fate queste stronzate".


I nostri servizi sulle Baby Gang

L'intervista

I nostri servizi

videoappello

Taranto

Chiesa

l'intervista

Firenze

L'intervista

Il caso

L'intervista

Il caso

Il caso

Bitcoin

M5S

Conte

Anticipazione

Le nostre Iene Corti e Onnis stanno cercando di fargli siglare la pace con il “nemico” Mourinho

In Tribunale

I servizi su Paola Catanzaro

La storia

L'Intervista

Nadia Toffa

Dopo l'annuncio di Nadia Toffa

In aula

Violenza su animali

Palermo

Firenze

Esclusiva web

“La tramvia sarà pronta entro il 14 febbraio 2018, scommetto una cena con i fiorentini”. Il sindaco di Firenze ci ha mandato due foto sul filo di lana

Roma

Violenza sulle donne

I nostri servizi

L'intervista

napoli

I nostri servizi sulle baby gang a Napoli

L'intervista

L'intervista

L'intervista

La storia

Esclusiva web

Mario Bartoli voleva risentire, vent’anni dopo, “quel magico battito” nel petto di chi ha ricevuto la donazione dopo la morte del suo Christian, a 17 anni. L’abbiamo seguito e aiutato, oggi ci ha chiamato

Donazione organi

Verso il processo

Dopo il nostro servizio

Dopo il servizio della nostra Iena Nina Palmieri, dagli atti emerge un particolare inquietante. Una sfida, in clinica, davanti all'uomo che, dopo il pestaggio, da un anno e mezzo è in stato vegetativo

Le inchieste

Le tappe dell'inchiesta

L'intervista

La querela

Diario di bordo

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.