>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsCercamostra di piùMenuTwitterUtenteWhatsAppClose
News

David Rossi, la Procura di Genova convoca la figlia Carolina

L’intento sarebbe di riconoscere l’escort di cui abbiamo raccolto la testimonianza sui “festini a luci rosse” nelle campagne senesi

Carolina Orlandi, la figlia acquisita di David Rossi, sarà interrogata sabato mattina dai magistrati della procura di Genova. L’intento sarebbe quello di riconoscere l’escort che ha raccontato al nostro Antonino Monteleone di aver partecipato a festini “a luci rosse” che si sarebbero tenuti in una villa vicino Siena con importanti personaggi della scena senese politica, giuridica e non solo.

Un'ipotesi sul tavolo è che le indagini sulla morte dell’ex dirigente Mps, volato da una finestra della sede bancaria il 6 marzo 2013, potrebbero essere state insabbiate proprio nel tentativo di coprire scandali riguardanti la magistratura senese, come emerge dalle dichiarazioni dell’ex sindaco di Siena, Pierluigi Piccini, nel servizio andato in onda a Le Iene l’8 ottobre 2017. Il caso sarebbe così stato archiviato “troppo in fretta” come suicidio.

La convocazione di Carolina in Procura fa seguito all’apertura, da parte della Procura di Genova, di due fascicoli, uno per diffamazione e uno per abuso d’ufficio, in seguito alla messa in onda delle dichiarazioni dell’ex sindaco. Piccini faceva riferimento proprio a presunti festini che si sarebbero svolti “in una villa fra Siena e Arezzo”. La Procura ha inoltre acquisito il nostro materiale sulla testimonianza dell’escort.

Il ragazzo ha raccontato di rapporti sessuali avuti da lui o da altri escort ai festini almeno con un noto imprenditore senese, un sacerdote con un ruolo di rilievo nella Diocesi, un pubblico ministero, un altro magistrato, un giornalista e un importante personaggio politico della città. Alle feste sarebbe stato presente anche un ex ministro. Come lui stesso ha detto a Carolina, a quelle feste non avrebbe mai incontrato David Rossi.

Intanto, nuovi dettagli sono emersi dalla testimonianza, raccolta nell’ultimo servizio di Antonino Monteleone, della “moglie di una persona che, negli anni in cui David Rossi è morto, a Siena occupava un ruolo molto importante nei vertici dello Stato”.

Sono ancora molti i dubbi che restano aperti sulla morte di David Rossi: la sua caduta anomala, le ferite del corpo riconducibili a un’aggressione precedente, la mancanza di analisi sui suoi vestiti, sui tabulati telefonici e sulle telecamere della zona e sulla figura di una persona che si vede comparire nel vicolo dove David Rossi è morto dopo 22 minuti di agonia, in uno dei pochi filmati a disposizione.

Guarda qui sotto tutte le tappe dell’inchiesta di Antonino Monteleone sulla morte di David Rossi

Le tappe della nostra inchiesta

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.